BUFERA INFERNAL

Venerdì 29, sabato 30 novembre ore 20:30
Domenica 1 dicembre ore 17

BUFERA INFERNAL
Performance sonora sul V canto dell’Inferno
Di Dante Alighieri
Voce e fonica Paolo Russo
Tastiera Devid di Porto

Il quinto canto dell’Inferno, forse uno dei più conosciuti della Divina Commedia, è anche e soprattutto il vero Incipit dell’Inferno, l’incontro di Dante col dolore.
Un uomo che scende nell’oscurità ed è sopraffatto da sofferenza, lamenti, urla strazianti, rumori assordanti.
Un uomo che attraversa l’assenza di luce e la esperisce in modo diretto, nel contatto con quelle anime così inaspettatamente vicine: i peccatori infatti non sono mostri o creature abbiette, conservano ancora i tratti dell’essere umano e hanno, nella loro eterna condanna, le stesse passioni che ebbero in vita.
Quest’Inferno è vicinissimo alla terra. Ci possiamo entrare in un attimo, attratti dal rumore del vento e da un pugno di note che si perdono nell’oscurità.
Un attimo in cui sentiamo la tensione salire e la luce diventare più fioca, mentre il vento, sempre più invadente, non lascia più scampo.
Siamo lì, uomini e donne nell’Inferno dell’Umanità.
Ispirata dal carattere fortemente “acustico” di questo canto, dove il canale percettivo predominante è senza dubbio quello uditivo, la performance tratteggia un paesaggio sonoro, costruito sulle suggestioni e le possibilità del suono elettronico.
Suoni, sospiri, frammenti di melodie e l’incessante vorticare del vento che trascina loro malgrado le anime dei dannati.
Le parole emergono a fatica, ora schiacciate dall’oscurità avvolgente, ora soffocate da una carica emozionale così forte da togliere il fiato.

 

Per info e prenotazioni  348 9774959
Contributo del biglietto 13 euro + 2 euro di tessera
È consigliata la prenotazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *